abbattere

(Reindirizzato da abbatton)

abbattere

(a’bːatːere)
verbo transitivo
1. radere al suolo abbattere una casa
2. buttare giù, far cadere abbattere un albero
farlo precipitare colpendolo
figurato rovesciarlo
3. animale colpire a morte abbattere un toro
4. figurato buttare giù di morale abbattere moralmente
5. figurato togliere le forze La malattia lo ha abbattuto.

ABBATTERE.

Mandare a terra. Lat. prosternere.
Bocc. nov. 41. 14. E or questo, e or quel ferendo, quasi pecore, gli abbattea.
Petr. Son. 23. La mansueta vostra gentile agna Abbatte i fieri lupi.
Tav. rit. E li cavalli, e li Cavalieri si trafierono di scudi, di petti, e di visaggio, tanto fortemente, ch' amenduni s' abbatterono alla terra.
Bocc. nov. 93. 15. I grandissimi Re non hanno, quasi con altra arte, che d' uccidere, non un' huomo, come tu volevi fare, ma infiniti, e ardere i paesi, e abbattere le città, li lor regni ampliáti. E nov. 37. 12. Non prima abbattuto ebbe il gran cesto in terra, che la cagion della morte de' due miseri amanti apparve.
Dant. Infer. c. 9. Gli rami schianta, abbatte, e porta i fiori, ec.
¶ Per metaf.
Dan. Par. c. 6. E non l' abbatta esto Carlo novello, Co' Guelfi suoi, ec.
G. V. 1. 6. 1. E nella nostra Città di Firenze si cominciò a coltivare la vera fede, e abbattere il paganesimo. E lib. 2. 11. 4. E abbattéo, in tutte le parti, le forze dello ' mperador di Costantinopoli.
Fav. Esop. O misera abbattuta dalla pighertà, per le fosse.
¶ Per mandar giù.
N. ant. 61. 7. La gente, rallegrandosi, abbattérgli la ventaglia dinanzi dal viso, e pregarlo, ec.
Abbatter tenda, termine marinaresco.
¶ Per detrarre, sbattere, cavar della somma. Latin. detrahere, excipere.
M. V. 4. 80. Commise loro, che abbattessono il quarto di quello, che montava la lor sega. E appresso. Se pure ventimila fior. imponeva il Comune, più di cento case se n' abbatteva [cioè se n' eccettuava]
¶ E in signific. neut. pass. Trovarsi a caso, dare in chi che sia, incontrarsi. Lat. nancisci
Bocc. nov. 12. 2. Cavalcando verso Verona, s' abbattè in alcuni, li quali mercatanti parevano, ed erano masnadieri. E nov. 10. 4. E come dura vita sia quella di colui, che a donna, non bene a se conveniente, s' abbatte. E nov. 43. 10. Essendo già vespro, s' abbattè ad un sentieruolo, ec. [cioè arrivò, capitò per caso] L. forte pervenit. E n. 83. 11. Noi abbiamo a ricoglier tutte quelle, che noi vedrem nere, tanto che noi ci abbattiamo ad essa. E n. 100. 33. Non sarebbe forse stato male investito d' essersi abbattuto ad una, che, ec.
Abbattersi di dire. Lat. forte fortuna dicere.
Passav. 329. Abbattesi di dirne alcuna vera, benchè non la sappia per certo [cioè gli vien fatto di] E car. 371. Non saprebbe, se non s' abbattesse già, o non l' udisse dal sognatore [cioè non s' apponesse]
Traduzioni

abbattere

rifa niður

abbattere

екзекутирам, застрелвам, кося, отсичам, отчайвам, сваля, свалям, събарям, убивам

abbattere

fælde, slå omkuld, slå ned

abbattere

kharâb kardan

abbattere

abatter, debilitar, demolir, exhaurir

abbattere

doborî

abbattere

bomoa, chenga, poromoa

abbattere

devirmek, aşağı atmak

abbattere

strhnout

abbattere

iskeä maahan

abbattere

srušiti

abbattere

打ち倒す

abbattere

때려 부수다

abbattere

neerhalen

abbattere

slå ned

abbattere

slå ner

abbattere

ทุบทิ้ง

abbattere

phá hủy

abbattere

击倒

abbattere

[abˈbattere]
1. vt
a. (edificio, muro, ostacolo) → to knock down; (albero) → to fell, cut down; (sogg, vento) → to bring down; (aereo) → to shoot down; (porta) → to break down (fig) (governo) → to overthrow
b. (uccidere, persona, selvaggina) → to shoot; (bestie da macello) → to slaughter; (cane, cavallo) → to destroy, put down
c. (prostrare, sogg, malattia, disgrazia) → to lay low
non lasciarti abbattere → don't be disheartened, don't let it get you down
2. (abbattersi) vip
a. (cadere) abbattersi al suoloto fall to the ground
b. (colpire) abbattersi su (sogg, maltempo) → to beat down on; (disgrazia) → to hit, strike
c. (avvilirsi) → to lose heart