acanino

ACANINO.

Par che vaglia crudele, detto, per ischerzo, e per lezj, all' amante, da donna Ciciliana, che vuol mostrarsi bene accesa. Lat. crudelis.
Bocc. n. 80. 9. Tu m' hai miso lo foco all' arma, Toscano acanino.