acerbo

(Reindirizzato da acerbi)

acerbo

(a'tʃɛrbo)
aggettivo
1. figurato non ancora maturo, non sviluppato Questa mela è ancora acerba. una voce acerba
2. figurato ancora molto giovane e senza esperienza uno scrittore acerbo
3. di sapore acre acerbo al palato

ACERBO

Non condotto a maturezza: e dicesi propriamente delle frutte. Lat. acerbus.
Cr. 4. 25. 1. Quando l' uve sono ancora acerbe, ec. si colgano.
Lab. 256. Due bozzacchioni, che già forse acerbi pomi furono.
Petr. Son. 6. Sol per venire al lauro, onde si coglie Acerbo frutto.
E per similit. giovanetto, non adulto. Lat. immaturus, Gr.
Petr. Canz. 24. acerbo ancor mi trasse alla sua schiera.
Bocc. g. 4. p. 17. Nel cercar d' aver più ec. perirono acerbi.
¶ Per metaf. aspro, fiero, crudele, bestiale, severo, ruvido, zotico, intrattabile, ostinato, pertinace, duro. Lat. acerbus, asper, ferus.
Bocc. n. 77. 18. Il lungo, e fervente amor portatole, in crudo, e acerbo odio si trasmutò. E n. 61. Posciachè io veggo te star fermo nella tua acerba crudeltà.
Valer. Mass. Mentre che con acerbo studio d' uccidere il porco erano attenti, ed eccoti l' acerbo della violenza, che soprastava.
Petr. Son. 125. Quel sempre acerbo, e onorato giorno. Mandò sì al cuor l' immagine sua viva.
Dan. Inf. c. 2. Ed io vidi un centauro pien di rabbia venir gridando, ov' è, ov' è l' acerbo? E Can. 21. Ah quanto egli era nell' aspetto fiero, E quanto mi parea quell' atto acerbo. E Can. 9. Per indi, ove quel fummo è più acerbo.
Petr. Dolce alla fine, e nel principio acerba.
E queste metafore prendon colore dal sapor delle frutte acerbe, che è quell' aspro, e lazzo, e al gusto spiacevole, che si sente nel morderle, che fa arricciar la faccia, al quale atto noi diciamo, Far viso arcigno, quasi ARRICCIGNO da ARRICCIARE. Onde il Pulc. nel Morgan.
Pulc. nel Morgan. Margutte gli faceva un viso arcigno, Dicendo, tu fai scorgerti un briccone.
Far viso arcigno. Lat. Torvo vultu intueri, Torvè aspicere.
Traduzioni

acerbo

unreif, scharf

acerbo

raaka

acerbo

възкисел, горчив, кисел

acerbo

kâl, khâm, naresidé

acerbo

acerbe, acre, amar

acerbo

acru, amar

acerbo

besk, sur

acerbo

chungu

acerbo

ekşi, ham, olmamış

acerbo

/a [aˈtʃɛrbo] agg (non maturo, frutto) → unripe (fig) (bellezza) → adolescent; (persona) → very young