adocchiare, e aocchiare

ADOCCHIARE, e AOCCHIARE

affisar l' occhio inverso che che si sia, guardar fiso. Lat. fixis oculis aspicere.
Dan. Inf. c. 18. Però t' adocchio più, che gli altri tutti.
Lor. Medici. Canz. E le disse ha' tu de polli? Porta lor questa pannocchia: La fanciulla che l' adocchia.
¶ Per raffigurare, riconoscere. Lat. agnoscere.
Dan. Inf. 29. E ten dee ricordar se ben t' adocchio.
Dittam. Quando mi pose mente per lo viso, ove spesso s' aocchia un malcontento.