affinche, affineche

AFFINCHE, AFFINECHE

acciocchè. Lat. ut.
G. V. 7. 75. 2. Lasciò in guato fuori di Messina, con due capitani, dumila Cavalieri, affinchè, levata l' oste, se quei di Messina uscisson fuori, per, ec.
M. V. 7. 56. Egli conoscendo la necessità, affinchè, l' acquisto fatto per lui, pigliasse più fermezza, acconsentì.