alto

alto

('alto)
aggettivo
1. che ha una certa misura in verticale rispetto al suolo un palazzo alto 20 metri
2. che ha una notevole altezza le alte vette
3. persona di una certa statura o di statura superiore alla media un ragazzo alto un metro e ottanta È alto per la sua età.
4. collocato in posizione elevata i piani alti di un palazzo
la sua parte più antica, collocata in posizione elevata
le zone montuose oltre tremila metri di quota
5. acqua di una certa profondità nuotare dove l'acqua è alta
a. lontano dalla costa La barca si trovava in alto mare quando scoppiò la tempesta.
b. figurato lontano dalla soluzione di un problema o dal completamento di qlco Sono in alto mare con il lavoro.
6. figurato elevato di livello, grado, entità e sim. I prezzi sono eccessivamente alti. La febbre alta mi provoca il mal di testa.
7. elevato di volume Non parlate a voce alta! tenere la televisione alta
8. geografia della parte nord di un territorio l'alta Italia
9. epoca nel periodo iniziale, vicino all'origine alto Medioevo
10. figurato avanzato nel tempo notte alta giorno alto
periodo in cui i turisti sono più numerosi e i prezzi più alti
11. figurato di grande valore morale un uomo di alti sentimenti alte vedute
12. di rilievo alta società alta moda
personalità importanti
divisa di gala

alto


nome maschile
la parte più alta l'alto di una torre
figurato i momenti fortunati e quelli sfortunati
figurato con superbia
verso l'alto Mani in alto!

alto


avverbio
figurato verso un punto elevato mirare alto sparare alto

ALTO

add. s' aggiugne propriamente a luogo, edifici, piante, monti, e simili, e vale elevato dal piano, sublime, eccelso, eminente, contrario di basso. Lat. altus.
Boc. g. 4. p. 1. Lo 'mpetuoso vento, ec. non dovesse percuotere, se non l' alte torri, o le più levate cime degli alberi.
Dan. Inf. c. 15. Un nobile castello Sette volte cerchiato d' alte mura. E c. 1. Questi parea, che contr' a me venesse Con la testa alta.
Petr. Son. 2. O vero al poggio faticoso, e alto Ritrarmi.
Tes. Br. lib. 3. 4. Mauritania finisce nell' alto mar d' Egitto, e comincia in quello di Libia.
Dan. Inf. c. 1. Quivi è la sua cittade, e l' alto seggio.
Bocc. canz. 9. In così alto e ragguardevol loco. E g. 3. p. 6. Gittava tanta acqua, e sì alta verso 'l Cielo, ec. Che di meno avria macinato un mulino. E introd. num. 56. Come voi vedete il Sole è alto, e 'l caldo è grande.
Alta ora, cioè tarda.
Liv. M. Quando egli fue alta ora, e li nimici non si buzzicavano.
Dan. Inf. c. 31. Ma io senti sonare un' alto corno [cioè di voce alta]
Petr. canz. 39. 6. E questo ad alta voce anche richiama La ragione sviáta.
Dì alto, dopo l' alba, innanzi la levata del Sole.
¶ Per figura difettiva, quando è posto assolutamente, e vi s' intende luogo, parte, mare, cielo, e simili.
Bocc. n. 15. 26. E su per una via, chiamata la ruga Catalana, si mise, e verso l' alto della città andando, ec. E num. 19. Niuno mal si fece nella caduta, quantunque alquanto cadesse da alto.
G. V. 1. 56. 2. Ov' è oggi il più alto della Città di Siena.
Dan. Purg. c. 1. Dell' alto scende virtù, che m' aiuta. E Inf. c. 7. Vuolsi nell' alto là, dove Michele Fe la vendetta.
M. V. 1. 92. Con le sue galee sì teneva in alto, sopra 'l porto di Napoli.
¶ Per metaf. sublime, eccellente, singulare, prezioso, egregio. Lat. sublimis, egregius.
Bocc. n. 22. 15. Quantunque di bassa condizion sia, assai ben móstra d' essere d' alto intelletto. E n. 5. 3. Era il Marchese di Monferrato huomo d' alto valore. E n. 18. 27. L' alta bellezza, e le laudevoli maniere della nostra Giannetta. E n. 25. 6. Le quali avrebbon forza di pigliare ciascuno alto animo di qualunque huomo. E n. 29. 10. Molto più lieta vita con lei avrete, che con una dama di più alto lignaggio non avreste. E n. 18. 46. E quando Giachetto prese gli alti guiderdoni, per l' avere insegnato il Conte.
Petr. canz. 36. 3. Caro, dolce, alto, e faticoso pregio.
Dan. Inf. c. 28. Per li Troiani, e per la lunga guerra, Che dell' anella fe sì alte spoglie. E Par. c. 6. Ch' a più alto Leon trasser lo vello [cioè altiero feroce] E Par. 16. Quel ch' io dirò degli alti Fiorentini.
N. ant. 58. 3. Dio ti salvi huomo di grande sapienza, la quale non può esser piccola, poichè li Romani t' hanno commessa così alta risposta, chente è questa. E n. 54. 13. Vogliono, che questo M. Agabito fosse, ec. grande, e alto cittadino.
Dan. Inf. c. 3. Giustizia mosse il mio alto fattore.
¶ Per difficile, e pericoloso. Lat. difficilis, periculosus.
Dan. Inf. c. 2. Entrai per lo cammino alto, e silvestro. E c. 8. Più di sette Volte m' hai sicurtà renduto, e tratto D' alto periglio. E c. 28. Poich' entrati eravám nell' alto passo.
¶ E pure in proprio signifi. vale anche talor, profondo, affondo, basso. L. altus. profundus.
Dan. Inf. c. 8. Noi pur giugnemmo dentro all' alte fosse.
¶ Per metaf. intimo, interno, profondo.
Bocc. n. 41. 6. La quale essa, da alto sonno gravati, teneva chiusi.

ALTO

avverb. a luogo alto, altamente. Lat. altè.
Bocc. n. 63. 16. Calandrino secondo il duolo, levò alto il piè.
Dan. Inf. c. 9. Batténsi a palme e gridavan sì alto.
Petr. Son. 12. Che sì alto miraron gli occhi miei. E Son. 18. Ma qual suon poria mai salir tanto alto? E canz. 17. 3. Vaghi pensier, che così, passo passo, Scorto m' avète a ragionar tanto alto.
¶ E Fare alto, e basso, vale, fare a suo senno, e a suo arbitrio. Lat. suo modo facere, suo arbitratu.
M. V. 9. 57. Nondimeno cercò sottilmente, con segreto trattato, offerendo di fare alto e basso, quanto fosse il piacer del Comun di Firenze.
Diciamo Fare alto, che vale fermarsi posarsi: ed è proprio degli eserciti. Lat. consistere.
Ar. Fur. Dando sègno di gire, or di fare alto.
¶ ALTO l' usiamo ancora in significato di, tosto. Alto, va via:
E ALTO BENE avverbio esortativo. Lat. age igitur.
Trinuz. Alto bene, la mia Purella, di su.
E lo stesso vale anche SU BENE.
¶ E AL PIU ALTO. avverbialm. vale AL PIU PIU, e si riferisce a numero. Lat. ad summum.
Tav. Rit. A me pare il meglio, che noi andiamo soli, e al più alto, due, o tre.
Traduzioni

alto

alto

alto

висок, върху, горе, горен, на, над, отгоре, пред, у

alto

alt

alto

vysoký

alto

høj

alto

alta, laŭta

alto

boland, mortafa'

alto

alte, alto, elevate, importante, in alto

alto

didelis

alto

wysoki

alto

asupra, despre, înalt, pe, referitor la, superior, sus

alto

hög, alt, lång

alto

juu, refu, tawili

alto

vysokyj

alto

aali, bhaari, bhaRak daar, bhaRkeela, buland, daraaz, kaRa

alto

kallis, korkea, pitkä

alto

glasan, visok

alto

高い

alto

고음의, 높은, 키가 큰

alto

hoog, lang

alto

høy

alto

จำนวนมาก, สูง

alto

cao

alto

高的

alto

/a [ˈalto]
1. agg
a. (gen) → high, tall
un muro alto 10 metri → a wall 10 metres high
è alto 1 metro e 80 → he's 6 foot (tall)
andare a testa alta (fig) → to carry one's head high
b. (suono, elevato) → high(-pitched); (forte) → loud
ad alta voce → out loud, aloud
c. (fig) (elevato, carica, dignitario) → high; (sentimenti, pensieri) → lofty, noble
avere un'alta opinione di sé → to have a high opinion of o.s.
d. (profondo, acqua) → deep
a notte alta → in the dead of night
siamo in alto mare (fig) → we still have a long way to go
e. (Geog) l'alta ItaliaNorthern Italy
l'alto Po → the upper reaches of the Po
f. (largo, tessuto) → wide
2. sm (parte superiore) → top (part)
mani in alto! → hands up!
guardare in alto → to look up
là in alto → up there
dall'alto (fig) → from on high
dall'alto di → from the top of
dall'alto in o al basso → up and down
guardare dall'alto in basso qn (fig) → to look down on sb
(degli) alti e bassi → ups and downs
3. avv (volare) → high
"alto" (su casse di imballaggio) → "this side up"
4.
alta fedeltàhigh fidelity, hi-fi
alta modahaute couture
alta societàhigh society
alta stagionehigh o peak season
alto comando (Mil) → high command
alto commissariohigh commissioner
l'Alto Medioevothe Early Middle Ages