amanza

AMANZA

Donna amata. Lat. amasia, amica.
Dan. Par. 4. O amanza del primo amante, o diva, Diss' io.
Passav. car. 51. La notte vegnente, essendosi egli coricato, con una sua amanza, lieto, e sicuro.
Lib. d' Am. E in tal guisa all' amanza, si mostra trasmutato. E appresso. L' amanza può ricevere licitamente, discriminale, trecciere, ghirlanda, ed oro.
Oggi questo nome d' amanza, per la donna amata, non si direbbe, che in burla: e anche le diciamo, la dama, la innamorata.