amarore

AMARORE

amarezza. Lat. amaror, amarities.
Cr. 9. 98. 2. E i frutti sieno rose, ramerino, ellere d' arbori, mandorli, peschi, peri, meli, e tutti arbori pomiferi, senza amarore.
¶ Per metaf.
G. V. 10. 215. 1. La festa, che i Lucchesi feciono di sua venuta, tornò loro in amarore, e danno.
Rim. ant. P. N. Saladino. Amore, m' è tornato in amarore.
Vit. Plutar. O huomini d' Atene, non guardate solamente, ch' io sono amaro, ma guardate se 'l mio amarore giova, o nuoce [cioè rigidezza].