ancidere

ANCIDERE

lo stesso, che uccidere: ma è poetico. Lat. occidere, necare, interficere.
Dan. Purg. c. 14. Vende la carne loro essendo viva, Poscia gli ancide, come antica belva. E can. 20. Veggio rinnovellar l' aceto, e 'l fele, E tra vivi ladroni essere anciso. E Inf. c. 5. L' altra è colei, che ancise amorosa.
Petr. Son. 105. E non m' ancide Amore, e non mi sferra.
Rim. ant. P. N. Ugo da Massa di Siena. E certamente è ver, ch' io sono Amore. Chi m' ancidesse Amore ancideria.