annuvolare, e annuvolire

ANNUVOLARE, e ANNUVOLIRE.

L' oscurar, che fanno i nuvoli la chiarità del Cielo. Lat. obnubilare. Qui è metaf.
Mor. S. Greg. Così essendo conturbati i nostri pensieri, tale confusione annuvola, e oscura la mente nostra.
Amm. ant. La prosperità annuvola sí la mente dell' huomo, che in tutto non sa modo avere.
Dan. Purg. c. 9. Quella non si turba per paura, non s' annuvolísce per affezion d' amore, non arrossisce di vendetta di propria ingiuria.