arcale

ARCALE

propriamente l' arco della porta, e quella parte d' una volta, che, posandosi su le sue base, o beccatelli, fa un mezz' arco. Qui CENTINA, che e quel legno arcato, con che s' arma, e sostien le volte: detto così, dal sostener l' arco.
Tes. Br. 3. 6. tutte le travi, e gli arcali del tuo edificio sien tagliati di Novembre.
¶ Per quell' osso del petto, detto più comunemente forcella dello stomaco, perchè sta a guisa d' arco.
M. V. 9. 61. Nel quale assalto il Farinata, ch' era di quegli dinanzi, fu ferito d' una lancia nell' arcale del petto.
Traduzioni