arco

arco

Costruzione murale curva che serve per sostenere altra muratura o per lasciare un'apertura. La curva si chiama sesto e si può distinguere: a tutto sesto o a sesto pieno, a sesto scemo o ribassato, a sesto rialzato o a ferro di cavallo e acuto.
L'arco può essere inoltre a più centi: a manico di paniere, ellittico, rampante.

arco

('arco)
nome maschile plurale archi
1. arma che lancia frecce tendere l'arco
2. architettura struttura a linea curva l'arco di una finestra
con vertice arrotondatoa punta
monumento celebrativo a forma di arco, tipico dell'architettura romana
3. estens ciò che ha forma arcuata l'arco delle sopracciglia
4. musica bacchetta con cui si fanno vibrare le corde di alcuni strumenti Il violino è uno strumento ad arco.
gli strumenti a corda che si suonano con l'arco
5. geometria porzione di una curva compresa tra due punti tracciare un arco
6. figurato periodo di tempo nell'arco di un anno
7. politica schieramento di partiti l'arco della maggioranza

ARCO

strumento piegato a guisa di mezzo cerchio, per uso di tirar frecce, palle, o altro. Lat. arcus. Gr.
Bocc. n. 42. 14. A voi convien far fare corde molto più sottili agli archi de' vostri arciéri.
Dan. Inf. c. 12. Ditel costinci, se non l' arco tiro.
Petr. Son. 3. Ferir me di saetta in quello stato, E a voi armata non mostrar pur l' arco.
E nel numero del più dissero gli antichi ARCHI, e ARCORA.
G. V. 7. 5. 2. E tutti i Saracini di Nocéra con arcora, e balestra, e molto saettamento.
E perchè, se la corda si tira troppo, l' arco si spezza, diciamo in proverbio, Non tirar tanto l' arco, ch' e' si spezzi. Che vale trattar con giudizio, e con discrezione. Gr. Lat. Ne nimis distentum funem rumpas.
E ARCO diciamo a qual si voglia parte del cerchio, onde arco di ponte, arco di porta, o di parti simili degli edifici. Lat. fornix.
G. V. 7. 98. 1. E rimase il lavorío di quelle, anzi che fossero all' arcora.
Dan. Purg. 13. Ivi così una corníce lega, Dintorno il poggio, coma la primaia, Se non che l' arco suo più tosto piega. Dan. Inf. c. 22. Come i Delfini, quando fanno segno A' marinar con l' arco della schena [cioè con lo scrigno]
¶ Per quel segno arcato di più colori, che, in tempo di pioggia, apparisce nell' aria, rincontro al Sole, alquale più comunemente diciamo Arcobaleno. Lat. arcus celestis, iris. Gr.
Dan. Par. 12. Come si volgon per tenera nube Du' archi paralleli, e concolori, Quando Giunone a sua ancilla iube.
Com. Questo arco non è altro, che una nuvola acquosa, nella cui concavità percuote, e passa il raggio del Sole.
Petr. Son. 113. Ne dopo pioggia vidi il celeste arco, Per l' aria in color tanti variarsi.
Dan. Inf. c. 7. Così girammo dalla lorda pozza, Grand' arco, tra la ripa secca, e 'l mezzo [cioè giravolta]
¶ E architrave diciamo a quel membro d' architettura, che posa immediatamente sopra colonne, o sopra stipiti. Lat. Epystilium, superliminare.
Traduzioni

arco

luk, лук

arco

арка, дъга, полукръг

arco

luk, ohnout, oblouk

arco

arkaĥo, arko, pafarko

arco

kamân, tâq

arco

arco

arco

boog, toog

arco

łuk

arco

arc, boltă

arco

båge, pilbåge, stråke, valv, valvbåge

arco

tao, uta

arco

kamaan, taaq

arco

bue

arco

holvikaari, jousipyssy

arco

luk

arco

アーチ, 弓

arco

아치, 활

arco

bue

arco

คันธนู, ส่วนโค้ง

arco

cung, khung vòm

arco

, 拱门,

arco

קשת

arco

arco

/chi [ˈarko] sm
a. (arma) (Mus) → bow
strumento ad arco → string(ed) instrument archi smpl (Mus) → strings
b. (Geom) → arc (Archit) (forma) → arch
ad arco → arched
arco costituzionale parties formulating Italy's post-war constitution
arco trionfaletriumphal arch
c. (lasso di tempo) → space
nell'arco di 3 settimane → within the space of 3 weeks
la somma verrà pagata in un arco di 6 mesi → the sum will be paid over a period of 6 months