armadura

ARMADURA

propriamente guernimento d' arme, che si porta per difesa della persona. Lat. Lorica, arma.
M. V. 2. 14. E mandarono armadure, saettamento, e balestra, e ammunirongli alla guardia.
Filoc. lib. 1. 155. Corse sopra un Cavaliere, il qual voleva spogliar le pertugiate armadure a Sesto.
¶ Per huomini coperti d' armadura. Lat. armatus.
G. V. 11. 45. 1. Verrebbe a veder le porte di Firenze con quattromila armadure a cavallo, per abbatter l' orgoglio de' Fiorentini. E lib. 11. 84. 2. V' era dentro il Conestabole di Francia, con tremila armadure.
¶ Per arme offensiva. Lat. arma, telum, gladius.
G. V. 8. 55. 7. 8. E questa selvaggia, e grossa armadura, chiamano Gondedac, ec.
¶ Per lo mestier dell' arme.
Cirif. Calvan. Strad. Menò con seco un feroce giovinetto in armadura [cioè in arme]
¶ E Armadura chiamano alcuni artefici tutte quelle cose, ch' e' pongono, per sostegno, fortezza, o difesa delle loro opere: come l' armadura delle volte de' pozzi, de' fondamenti, o simili, che son quei legnami, che si metton per sostegno della fabbrica.
¶ E Armadura delle ragne, che son quelle due reti a maglie grandi, che mettono in mezzo il panno della ragna, per sostenerlo, di che vedi alla voce Ragna.