arridatoio

arridatoio

Nell'antichità era un apparecchio di forme svariate utilizzato per mettere in tensione una cima (o fune). Il più elementare (detto anche verrocchio o varrocchio) era costituito da un'asta interposta tra due funi che era fatta ruotare e poi trattenuta in modo da mettere le funi stesse in torsione e avvicinare, quindi, le loro opposte estremità. Oggi è un corpo cilindrico cavo filettato internamente alle estremità e nel quale si avvitano due aste metalliche su filettatura rispettivamente destrorsa e sinistrorsa, munite di un occhiello alle estremità sul quale è agganciata una fune. Ruotando il corpo centrale in un senso o nell'altro, le due aste scorrono verso l'interno o verso l'esterno in tal modo rendendo possibile la tensione della fune o del cavo.
Traduzioni