ascoso

ASCOSO

add. Lat. occultus, abditus.
Dan. Par. 2. Cui non potea mia ovra essere ascosa. E Inf. c. 34. Lo Duca, ed io per quel cammino ascoso.
Petr. Canz. 18. 1. Con queste alzato vengo a dire or cose, Ch' ho portate nel cuor gran tempo ascose.