attenere

(Reindirizzato da attenenti)

attenere

(at:e'nere)
verbo intransitivo aus. essere
avere relazione con qlco per quanto attiene alla mia vita privata

ATTENERE

osservar la promessa, attendere, mantenere. Lat. promissis stare.
Bocc. n. 27. 27. E dove voi quello prometter vogliate, per volerlo attenere. E n. 80. 27. E sonci tutto dì dette delle bugíe, e non c' è attenuto quello, che c' è promesso.
G. V. 6. 60. 3. Ma poco tempo attennero i Pisani la pace. E lib. 7. 57. 6. Non attegnendo al Re Carlo l' aiuto, e promessa di moneta.
¶ Per metaf.
Bocc. n. 80. 2. Attenendosene Salabaetto alla sua semplice promessione [cioè standosene]
¶ In signifi. neu. secondare, seguitare. Lat. sequi.
Tes. Br. 2. 48. Questi conti, ec. a cui noi ci dobbiamo attenere tuttavia lo primo anno, quando le patte son nulle
Fior di Vir. Insino a ora io m' attengo alla loro correzione.
¶ Per istare appiccato a cosa, ov' altri si sostenga. Lat. inhaerere.
Bocc. n. 15. 32. E se egli non si fosse bene attenuto, egli sarebbe infin nel fondo caduto.
Petr. canz. 8. 1. Sì è debole il filo a cui s' attiene la gravosa mia vita.
Dan. Inf. c. 18. Lo Duca disse attienti, e fa che feggia Lo viso in te di questi altri malnati.
¶ Per metaf.
M. V. 4. 40. E dopo la detta stanza, e guasto dato, essendosi il Tiranno attenuto alle mura della Città, il Conte gli domandò trentam. fior. d' oro [cioè stato accosto]
E pure in sign. neut. diciamo. Il tale non m' attien nulla, cioè non è mio parente, che anche diremmo, non m' appartiene. Lat. nulla mihi propinquitate iunctus est.
Traduzioni