avellana

AVELLANA

voce latina. nocciuola.
Cr. lib. 5. 3. tit. Dell' avellane, cioè nocciuole. E cap. 54. 1. Fa i suo' frutti, come picciole avellane, i quali, seminati, nascono. E lib. 7. 5. 3. Ne' luoghi caldi l' ulivéto, e 'l fichéto, e selva di Melagrani, ma, ne' freddi e temperati, l' avellane, le mele cotogne, e le nespole.
M. Aldobr. La foglia piccola, che dimora intorno l' avellane, si è calda, e secca.
Traduzioni