avolterato

AVOLTERATO

macchiato, e bruttato d' avolterio. Lat. adulter.
Arrighetto. Allora sono chiamata spergiura, e allora sozza avolterata son chiamata.
¶ Per bastardo, nato d' adulterio. Lat. spurius, nothus.
Stor. Nerbonese. Ma e' gli cominciò a dir villania, chiamandolo avolterato.
¶ Per metaf. falsificato, adulterino. Lat. adulterinus, adulteratus.
Coll. S. Pad. Questi medesimi pensieri, che mentiscono opere di pietà, noi scusiamo, come monete avolterate, e di rame, che tengono la falsa immagine del Re, non legittimamente segnata.