avvegnache

AVVEGNACHE

avverbio di contrapposizione, manda al subiuntivo, lo stesso, che BENCHE, QUANTUNQUE, e gli altri di questa fatta. Lat. siquidem, quamquam, etsi.
Bocc. n. 16. 25. Come tu sai, la Spina, la quale tu, con amorosa, avvegnacchè sconvenevole a te, e a lei, amistà prendesti. E nov. 83. 9. Daréle tante busse, ch' io la romperei tutta, avvegnachè egli mi stea molto bene.
Dan. Par. 16. Da esso ebbe milizia, e privilegio, Avvegnachè col popol si rauni.
Petr. Son. 37. Avvegnach' io non fora, D' abitar degno, ove voi sola siete.
Talora si truovano questi avverbi senza la CHE, ma dee intendervisi in virtù.
Petr. canz. 13. 2. Amore (avvegna mi sia tardi accorto) Vuol che, ec.