bambolo


Ricerche correlate a bambolo: bambola

BAMBOLO

piccol fanciullo, fanciullíno. Lat. infans.
Salvereg. Tu notrichi noi del tuo latte, come bamboli piccolini.
E da BAMBOLO BAMBOCCIO, e si dice ad huomo semplice, e soro, che anche diciam, fantoccio.
E BAMBOCCERIA, e FANTOCCERIA, cosa da bambocci, o fantocci.
Dicesi oggi BAMBINO più comunemente, che BAMBOLO.
E BAMBINERIA, che vale fatto, o azion da bambini.
Da BAMBOLO, diciamo anche IMBAMBOLARE, e dicesi degli occhi, quando inumidendo, o ricoprendo le luci con le lagrime, senza mandarle fuora, facciamo segno di voler piagnere, sì come fanno, per ogni minimo che, i bambini.
Morg. L' altro gli vede gli occhi imbambolare. E altrove. E per pietà le luci imbambolate.
E BAMBOLE diciamo a certi fantoccini di cenci, vestíti a guisa di femmina, che fanno le fanciullette, per passatempo. Lat. puppa, o, pupa.
E BAMBOLA il vetro dello specchio, forse, perchè nel guardarsi entro a esso vi si vede la sua effigie, da chi si specchia.
Morg. E nello scudo alla treccia lo colse, E ruppel, come bambola di specchio.