bello

bello

('bɛl:o) prima di s impura, gn, ps, x, z e vocali; davanti a vocale si apostrofa "bell'" plurale begli ('bɛʎi)

bel

(bɛl) prima delle altre consonanti plurale bei (bɛj)
aggettivo
1. che suscita ammirazione per il suo aspetto una bella ragazza un bel quadro
arti figurative
figurato vantarsene
2. che suscita piacere una bella musica una bella gita
buona educazione
3. ben fatto, ben riuscito un bel discorso una bella festa
4. meteorologia tempo caratterizzato da sole e temperature miti la bella stagione
figurato fare tutto ciò che si vuole
5. di una certa consistenza un bel guadagno una bella spesa un bel risultato
vero e proprio un delinquente bell'e buono
intenzionalmente
ironico proprio nulla
6. moralmente retto una bella persona un bel gesto
7. familiare ironico per niente piacevole Bel guaio! Bella figura!
8. vita agiata e mondana fare la bella vita
l'alta società frequentare il bel mondo

bello


nome maschile singolare
1. ciò che è bello il gusto del bello
2. figurato la parte decisiva, il meglio Il bello deve ancora venire.
nel momento culminante
3. meteorologia bel tempo
rasserenarsi

bello

maschile

bella

(a) femminile
nome
persona avvenente i belli del cinema americano

BELLO.

sust. giovevole, utile. Lat. conveniens, utile.
Dan. Par. 17. Sì che a te fia bello, Averti fatta parte per te stesso.
Dan. Inf. c. 4. Parlando cose, che 'l tacere è bello.
Passav. c. 148. La dimandò di certe cose particolari, che il tacere era bello.
Dittam. Dal Nilo è bello, che tu incomince, che vien dal Mezzodì.
¶ Per comodità, occasione. Lat. commodum occasio.
Liv. M. E correre il paese, quando il bello si conoscesse.
Diciamo anche Vedere, o Aspettare il bello.
Dan. Inf. c. 10. Ed io, tanto m' è bel, quanto a te piace [cioè piacevole, e di gusto]
E per beltà l' usiamo altresì. In questo modo gli si torrà tutto 'l bello.

BELLO.

avverb. graziosamente, ornatamente. Lat. pulchrè
Tes. Br. 8. 34. Cesare parlò bello, e assettatamente.
Lib. dicer. Cesare ha parlato bello, e acconciamente della vita, e della morte.

BELLO.

add. ben proporzionato, che ha in ogni sua parte la debita corrispondenza. Lat. pulcher, formosus.
Dan. Conv. c. 6. Quella cosa dice l' huomo esser bella, cui le parti debitamente rispondono.
Bocc. introd. n. 29. Savia ciascuna, e di sangue nobile, e bella di forma. E num. 54. Li giovani insieme con le belle donne, ragionando dilettevoli cose. E nov. 15. 6. Tutto postosi mente, e parendogli essere un bel fante della persona, s' avvisò, ec.
Dan. Inf. c. 1. E donna mi chiamò cortese, e bella. E Purg. 27. Ell' è de' suo' begli occhi veder vaga.
Petr. Son. 4. Onde sì bella donna al Mondo nacque. E Son. 9. In me movendo de' begli occhi i rai.
G. V. 9. 65. 3. Filippo, ec. per disdetto della sua, che l' amava molto, la si ritolse per buona, e per bella [cioè senza magagna, e difetto] E lib. 6. 42. 2. E fu bell' huomo del corpo.
N. ant. 71. 4. Si cominciaro a vantare, ec. Chi di bel castello, chi di bello astóre, chi di bella ventura, e 'l Cavaliere non si potè tenere, che non si vantasse, che avea così bella dama. E n. 2. 1. Fu presentato delle parti di Spagna, un nobil destriere di gran podere, e di bella guisa.
E dicesi per un certo modo di cattar benevolenza.
N. ant. 80. 1. Be' Signori, i Greci n' hanno fatto grande onta.
Tes. Br. 1. 1. Lo darò io a te, bel dolce amico, che tu ne se ben degno, secondo lo mio giudicamento.
Bocc. introd. 27. Quanti gran palagi, quante belle case, quanti nobili abituri, ec.
Dan. Inf. c. 1. Mosse da prima quelle cose belle. E can. 19. Che quei, che son nel mio bel San Giovanni.
Pet. Son. 10. Tra l' erba verde, e 'l bel monte vicino.
N. ant. pr. 2. Per un frutto nobile, e dilicato piace talora tutto un' orto, e per pochi belli fiori tutto un giardino.
¶ Per bene in assetto, ordinato, bene in ordine. L. bene instructus, promptus.
Boc. n. 17. 34. Prestamente congregò una grande, bella, e poderosa oste, ec. Furono Gostanzo suo figliuolo, e Manovello suo nipote, con bella, e gran gente.
G. V. 10. 157. 2. E trovarsi i Fiorentini da cento in arme a cavallo, coverti, molto bella gente.
¶ Per vago, grazioso, acconcio. Lat. venustus, aurgustus.
Bocc. n. 5. 2. Quanta sia la forza delle belle, e pronte risposte.
N. ant. pr. E di be' risponsi, e di belle valentíe.
E in questo significato diciamo anche FRIZZANTE, e ACUTO.
Bocc. n. 13. 12. costumato piacevole, e di bella maniera, ec. udendo il suo parlare bello, e ordinato. E n. 50. 15. Ecco belle cose, ecco santa, e buona donna, che costei dee essere [cioè di lodevoli costumi] E nov. 67. 2. Là dove egli assai di be' costumi, e di buone cose aveva apprese.
Dan. Purg. c. 8. Nullo bel salutar tra noi si tacque. E Inf. c. 1. Lo bello stile, che m' ha fatto onore.
Petr. canz. 5. 5. Fur mai cagion sì belle, e sì leggiadre [cioè acconce]
¶ Per pulito, netto. Lat. politus, nitidus.
Bocc. n. 14. 12. Dove una povera femminetta, per ventura, suoi stovigli, ec. lavava, e faceva belli.
¶ Per sontuoso, lauto. Lat. lautus, opipare apparatus.
Bocc. n. 17. 15. Fecè una sera, per modo di sollenne festa, una bella cena. E n. 29. 26. Cominciógli a dar le più belle cene e i più belli desinari del Mondo.
¶ Per grande, ma è modo di favellare quasi in ischerzo.
Bocc. n. 72. 16. Per bella paura, entro col mosto, e con le castagne calde, si rappattumò con lui.
¶ Per piacevole, buono, convenevole.
Bocc. n. 79. 5. Cominciò ad aver di lui il più bel tempo del Mondo.
Dan. Par. 15. A così riposato a così bello Viver di cittadini.
Bocc. g. 2. f. 4. E per che sarà ancora più bello, che ancora un poco si ristringa.
¶ Talora particella riempitiva, ma però aggiugne forza, e perfezione.
Bocc. 19. 13. Per belle scritte di lor mano s' obbligarono l' uno all' altro. E n. 52. 7. Laváti quattro bicchieri belli, e nuovi, e fatto, ec. E n. 80. 20. le portò cinquecento be' fiorin d' oro. E n. 73. 7. E sappi, che chi facesse le macini belle e fatte legare in anella, prima, ch' elle si forassero ec.
Fr. Giord. Salv. I Signori del mondo gli truovano belli, e fatti.
Sen. Pist. Noi abbiamo paura di bel die, sì come i fanciulli dottano le tenebre.
Casa Rim. in burla. Quando alcun punto v' attizza, Voi v' adirate come un bel Soldato.
Traduzioni

bello

beautiful, fine, handsome, lovely, fair, funky, good, beaut, crack, it's not all it's cracked up to be, nice, personable, you're a fine one to talk, beau, beauty, lover, all right

bello

szép

bello

vacker, snygg, bra, okej, underbar

bello

krásný, překrásný, pěkný, půvabný, v pořádku

bello

smuk, flot, skøn, dejlig, fin, O.K.

bello

bela

bello

khoš qiyâfé, khošgel, qašang, zibâ

bello

belle, bon, precioso

bello

murua, zuri

bello

harnyj

bello

dil fareb, dil fareyb, dil kaSH, dilbar, Haseen, khoob

bello

hieno, ihan hyvä, ihana, kaunis

bello

dobar, lijep, ljubak

bello

まあまあの, 美しい, 見事な

bello

아름다운, 아주 매력적인, 좋은, 훌륭한

bello

ดี, น่าพอใจ, น่ารัก, สวยงาม

bello

đáng yêu, đẹp, tạm ổn, tốt