bere

bere

('bere)
verbo transitivo
1. ingerire un liquido bere acqua bere un tè caldo
brindare alla sua salute
detto di cosa facilissima
2. assol. ingerire alcolici in quantità eccessiva Il medico gli ha proibito di bere. Ha il vizio di bere.
bere per dimenticare
3. figurato credere in modo ingenuo Questa non la bevo!
fargli credere qlco

BERE.

è prender per bocca vino, o acqua, o altro liquore, per cavarsi principalmente la sete. Lat. bibere, potare. Gr.
Bocc. introd. n. 11. Ora a quella taverna, ora a quell' altra andando, bevendo senza modo. E n. 7. 7. Non esser mai ad alcuno, che andasse là, dove egli fosse, negato, ne mangiar, ne bere. E n. 73. 5. E ivi presso correva un fiumicel di vernaccia della migliore, che mai si bevve. E nov. 75. 5. Calandrino veggendo che 'l prete non lasciava pagare, sì diede in sul bere. E n. 80. 12. E un' altra volta bevendo, e confettando, si riconfortarono alquanto.
G. V. 1. 44. 2. Il quale dagli oltramontani non era usato, ne conosciuto per bere.
Dan. Inf. c. 33. E mangia, e bee, e dorme, e veste panni. E Purg. 21. Tanto del ber, quanto è grande la sete.
G. V. 8. 35. 8. Svenan l' uno de' lor cavalli, e beonsi il sangue.
Petr. canz. 31. 6. Duo fonti ha, chi dell' una Bee, muor ridendo. E son. 45. E col terzo bevete un sugo d' erba.
Lab. n. 281. Ella stette de' dì presso a otto, ch' ella non volle bere uovo.
Dan. Purg. 25. Sangue perfetto, che mai non si beve Dall' assetate vene.
E per similit.
Lab. num. 196. E meglio col naso quella beuta, che con gli occhi [cioè compresa]
Bocc. n. 17. 27. E non accorgendosi, riguardandola, dell' amoroso veleno, che egli con gli occhi bevea [cioè pigliava]
Diciamo, Ber grosso, che è non la guardare in ogni cosa minutamente.
Bere, o affogare. Di chi è sforzato dalla necessità a fare una cosa.
Dare a bere. Dare ad intendere, e far creder quel che non è.
E Bersi una cosa, cioè crederla, quando ell' è detta, ancorchè non vera.
E Ber bianco, di chi non gli riescono i suoi disegni. Quasi, in cambio di vin, gli tocchi a bere acqua.
E Ber paesi. Di chi giudica il vino, non dal sapor, ma dal luogo: onde si dice anche, di chi fa giudizio d' altrui, non dall' operazioni, ne da' costumi, ma di donde e' trae l' origine.
Lasca Rime. Che, non che 'l vin, ma beonsi i paesi.
E da BERE BEONE. che è quegli che bee assai, e soverchiamente gli piace il vino. Lat. bibosus.
Traduzioni

bere

boire

bere

изпивам, пия

bere

pít

bere

drikke

bere

trinki

bere

âšâmidan, khordan [khor-], nušidan [nuš-]

bere

biber, potar

bere

gerti

bere

bea

bere

dricka

bere

içmek

bere

pyty

bere

juoda

bere

piti

bere

飲む

bere

(음료를) 마시다

bere

drikke

bere

beber

bere

ดื่ม

bere

uống

bere

饮用

bere

[ˈbere]
1. vt irreg (gen) → to drink (fig) (assorbire) → to soak up
bere un bicchiere di vino/un caffè → to have a glass of wine/a (cup of) coffee
ti offro o ti pago da bere → I'll buy you a drink
bere qc tutto d'un fiato → to down sth in one gulp
bevi un po' d'acqua → have a drink of water
sono le preoccupazioni a farlo bere → his problems have made him turn to drink
bere come una spugna → to drink like a fish
bere per dimenticare → to drown one's sorrows (in drink)
bere alla salute di qn → to drink to sb's health
il motore beve la benzina → the engine is heavy on petrol
bere le parole di qn → to drink in sb's words
questa volta non me la dai a bere! → I won't be taken in this time!
2. smdrink
si è dato al bere → he has turned to drink