bonta

BONTA.

Il buono, e la buona qualità, che si ritrova in qualunque cosa. Lat. bonitas.
Bocc. n. 15. 9. E per la sua bontà, e piacevolezza, vi fu ed è ancora, ec. amato assai.
N. ant. 20. 1. E la gente, ch' avea bontade, veniva a lui da tutte parti.
Dan. Inf. c. 11. Ma spregiando Natura, e sua bontate. E Pur. 3. Ma la bontà infinita ha sì gran braccia, che, ec. [cioè Iddio] E Inf. c. 8. Bontà non è che sua memoria fregi [cioè virtù]
Tes. Br. La bontà dell' acqua puo' tu ben conoscere, cioè, ch' ella non esca di palude, o di malo stagno.
N. ant. 6. 8. Lo avranno tanto lusingato, o minacciato, che l' avra detto loro, e altro non potrebbe essere, che eglino, per lor bontà, giammai non l' avrebber potuto sapere [cioè per lo senno, o scienza]