bontadoso, e bontadioso

BONTADOSO, e BONTADIOSO.

V. A. pien di bontà. Lat. probus.
Zibald. Andr. Gravissima è l' ira del bontadioso huomo, la qual cosa per ciò interviene, che 'l bontadioso huomo, ec.
G. V. 5. 1. 1. Questo Federigo fu largo, bontadoso, e gentile.
Salust. Iug. R. Ma se m' aiuti Iddio, più forte, e bontadosa, che bene avventurosa.
Arrigh. L' una prosperità non fa l' huomo bontadioso.