brace, e bracia

BRACE, e BRACIA.

Fuoco senza fiamma, che resta delle legne abbruciate. Lat. pruna. Fl. c. 30.
Am. c. 48. Ed i fuochi solamente, o nell' acque, o sopra le sue braci, davano le carni mal cotte de' presi animali.
Cr. lib. 4. 64. 6. E pongasi, in vaso di dieci corbe, una quarteruola di cenere di sermenti con sua brace. E lib. 3. 7. 14. Ma s' ella sarà fritta, o sotto la brace cotta, rea è.
Passav. c. 42. Vedi tu il fodero di questa cappa? tutto è bracia e fiamma, d' ardente fuoco pennace.
E BRACE. ancora diciamo a' carboni di legne minute spenti.
E da BRACE SBRACIARE, che vale allargar la brace, perch' ella renda maggior calore.
E Sbraciare a uscita, vale, consumar senza risparmio, o riservo.
E da, brace, sbracío, e sbraciata, che è mostra di voler far gran cose.