brocco

BROCCO.

stecco, fuscello, rotto in modo, ch' e' punga. Lat. festuca.
Lib. viagg. ancora mi fu dato un brocco, o spina di quella, che mi fu data per amicizia.
Cr. 9. 61. 1. Perocchè meglio di brocchi, e d' erba, che nascon tra esse, si saziano [cioè pipíte, o pollezzole, che a quelle de' cavoli diciam BROCCOLI. Lat. hormenus. che sono quelle tenere messe, che nascono in sul brocco] Lat. cyma.
E brocco si dice a quel piccol gruppo, che rilieva sopra 'l filo, e gli toglie l' essere agguagliato, proprio della seta, onde è detta BROCCOSA.
Dar nel brocco, vale cor nel mezzo del berzaglio, cioè in quello stecco, col quale è confitto il segno.
Morg. E da sempre nel brocco a mezzo 'l segno.
¶ Per metaf. Indovinar tutti i segreti d' un fatto. Lat. scopum attingere. E dar nel brocco, imbroccare, che val colpir di rincontro.
Ber. Orl. Con l' asta bassa Bradamante imbrocca, E nello scudo le spezzò la lancia.
Vale ancora opporsi. Lat. obstare, adversari.
Morg. Sempre Fortuna alle gran cose imbrócca.
Traduzioni