cacciare

(Reindirizzato da cacciaste)

cacciare

(ka't:ʃare)
verbo transitivo
1. animali anche assol. andare a caccia di animali cacciare il cinghiale
2. figurato mandare via in modo brusco Lo hanno cacciato dalla scuola. cacciare la malinconia
3. familiare figurato mettere dentro o porre in un dato luogo Mi avete cacciato in un grosso guaio. Dove hai cacciato i miei guanti?
4. familiare tirare fuori Caccia i soldi!
emettere un urlo

CACCIARE.

assolutamente detto, s' intende del perseguitar le fiere salvatiche, per pigliarle. Lat. venari.
Bocc. proem. 7. uccellare, cacciare, pescare, giucare, o mercatare.
Petr. Canz. 4. 8. Ch' un dì, cacciando, sì com' io soleva.
¶ In signif. att. dar la caccia. Lat. persequi, in fugam agere.
Bocc. n. 16. 10. Li quali cavriuoli da' cani cacciati, in nulla altra parte fuggirono, che alla caverna.
Dan. Inf. c. 1. Questi la caccerà per ogni villa, Finchè l' avrà rimessa nello Inferno.
¶ Per discacciare, mandar via. Lat. expellere.
Bocc. n. 46. 16. La cui potenza fa oggi, che la tua Signoría non sia cacciata d' Ischia. E g. 4. p. 21. Cacciata aveva il Sole del Cielo già ogni stella. E nov. 7. 14. Io la caccerò con quel bastone, che tu medesimo hai divisato. E g. 4. p. 8. Caccinmi via questi cotali, qualor ne domando loro. E nov. 76. 4. Nò, ella nol crederrebbe, e caccerebbemi fuor di casa.
G. V. 9. 27. 1. Cacciólline fuori, ed elli se ne fece Signore.
Dan. Inf. c. 3. Cacciarli i Ciel per non parer men belli. E can. 4. Vidi quel Bruto, che cacciò Tarquinio. E can. 30. S' e' fur cacciati e' tornar d' ogni parte.
¶ Per trarre, e cavare. Lat. extrahere.
Bocc. n. 13. 17. E prestamente di dosso una camicia, che aveva, cacciatàsi. E n. 81. 8. Costei dice, che di cosa, ch' io senta io, non faccia motto: oh se essi mi cacciásser gli occhi, o mi traessero i denti, o mozzassermi le mani, E n. 48. 10. E quel cuor duro, e freddo, nel qual mai, ne amor, ne pietà poterono entrare, con l' altre interiora, ec. le cacciò di corpo, e dolle mangiare a questi cani.
L' usiamo anche per mettere, e ficcar con forza.
Salv. Canz. a ballo. Poi come 'l Sol più non luca Il Pin cacciò nella buca.
E per metaf. ma in ischerzo, come. Cacciar carote, cioè dare ad intendere altrui cose, che non sono.
Onde CAROTAIO colui, che fa ciò.
E CAROTA, è una radice rossa, o gialla, mangiasi cotta, e in insalata.
Traduzioni

cacciare

chasser

cacciare

бия, гоня, експедирам, екстернирам, изгонвам, изхвърлям, ловя

cacciare

lovit, pátrat

cacciare

jage, lede efter

cacciare

ĉasi, forpeli

cacciare

seid kardan, šekâr kardan

cacciare

celar se, chassar, expeller, introducer se, mitter se

cacciare

jaga

cacciare

fukuza, saka, uwinda, uwindaji, winda

cacciare

avlamak, koğmak, kovalamak

cacciare

κυνηγώ

cacciare

metsästää, saalistaa

cacciare

loviti, tražiti

cacciare

狩りをする

cacciare

사냥하다, (…을) 찾다

cacciare

jage, jakte

cacciare

caçar, procurar

cacciare

ล่าสัตว์

cacciare

săn bắn, săn mồi

cacciare

猎取, 猎食

cacciare

[katˈtʃare]
1. vt
a. (Sport) → to hunt; (con fucile) → to shoot, hunt
b. (mandar via, persona) cacciare qn di casa/dal paese/dalla scuolato throw sb out of the house/the country/school; (nemico) → to drive away; (tristezza, malinconia, dubbio) → to chase away
c. (fam) (mettere) cacciare qn in prigioneto throw sb into prison
cacciarsi qc in testa (cappello) → to pull sth on (idea) → to get sth into one's head
dove hai cacciato quel libro? → where have you put that book?
d. (fam) (emettere) cacciare un gridoto let out a cry o yell
e. (fam) (estrarre) cacciare fuorito pull out
cacciare fuori un coltello → to pull out a knife
cacciare fuori la lingua → to stick out one's tongue
caccia fuori i soldi! → pay up!, cough up!
2. (cacciarsi) vr
a. (fam) (nascondersi) → to hide o.s.
ma dove si sarà cacciato? → where can he (o it) have got to?
b. (fam) (mettersi) cacciarsi nei guai o in un bel pasticcioto get into a lot of trouble