canto

canto


nome maschile
1. suono musicale emesso dalla voce umana canto melodioso
2. composizione musicale vocale canto popolare canti liturgici
3. arte e tecnica del cantare maestra di canto lezioni di canto il bel canto
4. verso modulato di animale il canto del gallo il canto degli uccelli il canto delle cicale
5. letteratura componimento poetico i "Canti" di Leopardi

canto


nome maschile
1. angolo formato dall'incontro di due muri i canti della stanza
2. lato o parte di qlco
da una parte
d'altronde
per quanto mi riguarda

CANTO.

armonía espressa con voce. Lat. cantus. E degli uccelli, garritus.
Bocc. introd. n. 18. Con funeral pompa di cera, e di canti. E nov. 27. 44. Canti, e balli, e altri sollazzi vi si fecero assai.
Dan. Inf. c. 4. Di quel Signor dell' altissimo canto. E Parad. c. 12. E moto a moto, e canto a canto colse, Canto, che tanto vince nostre Muse.
Petr. Son. 252. Or sia qui fine al mio amoroso canto.
Bocc. g. 5. p. 1. Quando Fiammetta da' dolci canti degli uccelli incitata.
E per arte di cantare, che con termine musicále si dice canto fermo, o figurato, e, canto a aria, cioè naturale.
Bocc. g. 9. f. 4. Mille canzonette, più sollazzevoli di parole, che di canto maestrevoli. E nov. 41. 10. Non solamente la rozza voce, e rustica in cittadina ridusse, ma di canto divenne maestro, e di suono.
¶ Per parte di poema, altrimenti, libro.
Dan. Inf. c. 20. Di nuova pena mi convien far versi, E dar materia al ventesimo canto.
E CANTO diciamo a tutto 'l corpo d' una mascherata, che vada cantando per la città, a luoghi determinati, canzoni attenenti alla loro invenzione.

CANTO.

banda, parte, lato. Lat. latus, pars.
Bocc. n. 57. 11. Dal canto, dove la donna dormiva, sen' andò.
Dan. Inf. 12. Mostrossi un' ombra dall' un canto sola. E can. 17. Lo scendere, e 'l salir per li gran mali, che s' appressavan da diversi canti.
¶ Per angolo. Lat. angulus.
Bocc. n. 60. 12. E per non lasciar la cassetta vota, vedendo carboni in un canto della camera, di quegli la cassetta empierono. E n. 31. 10. A piè di quello in un canto sopra un caréllo si pose a sedere. Flos. c. 10.
¶ E per capo di strada. Lat. compitum.
Bocc. n. 72. 17. Se ne venne a casa sua, la quale era vicina al canto alla macina.
In proverbio diciamo Dare un canto in pagamento, che vale fuggirsi nascosamente. Lat. solum vertere. Fl. c. 288.
E Volger largo a' canti, che è andar nelle difficultà cauto, e assentito: metaf. tolta dalle bestie, che portano, che se a' canti non piglian la volta larga, son pericolose di sdrucciolare, e cadere.
Traduzioni

canto

песен

canto

sang

canto

âvâz, konj, sorud

canto

canto

canto

wimbo

canto

zpěv

canto

laulaminen

canto

pjevanje

canto

歌うこと

canto

노래

canto

zingen

canto

sang

canto

śpiew

canto

canto

canto

sång

canto

การร้องเพลง

canto

việc ca hát

canto

唱歌

canto

1 [ˈkanto] sm (il cantare, arte) → singing; (canzone) → song (Poesia) → lyric poem; (capitolo) → canto
lezioni di canto → singing lessons
il canto dell'usignolo (il cantare) → the singing of the nightingale (melodia) → the song of the nightingale
al canto del gallo → at cockcrow
il canto del cigno (fig) → swan song
canto gregorianoGregorian chant
canto di Natale(Christmas) carol

canto

2 [ˈkanto] sm da un canto... d'altro cantoon the one hand ...on the other hand
da un canto ti capisco → in a way I understand you
dal canto mio (per ciò che mi riguarda) → for my part, as for me, as far as I'm concerned