cappio

CAPPIO.

annodamento, che, tirato l' un de' capi, si scioglie. Alcuni lo dicono in latino nodus laxus.
Bocc. n. 31. 7. Ordinata una fune, con certi nodi, e cappi da potere scendere, e salir per essa.
E CAPPIO del vomero è quello, che, quanto più si tira, più strigne.
E CAPPIO SCORSOIO, da scorrere, quello, che si fa a' lacci, per pigliar le fiere, e quello, che fa il boia al capéstro.
Firenz. Asin d' oro. E con un cappio scorsoio, lasciatala penzoloni.
E CAPPIO sorta di legatura, che fanno i vetturali alle some, e, il farla dicono, accappiare.
Traduzioni

cappio

loop, noose, bight

cappio

възел, коляно

cappio

boucle, noeud

cappio

corda nodate, nodo

cappio

ögla

cappio

chhalla, Halqah, kuñDli

cappio

/pi [ˈkappjo] sm (nodo) → slip-knot; (capestro) → noose