castaldo

CASTALDO.

quegli, che ha cura, e soprastà alle posessioni altrui, che noi oggi diciam FATTORE. Lat. villicus, i barbari castaldus. Gr.
Bocc. n. 21. 6. Anzi mi pregò il castaldo loro, quando io me ne venni, ec.
Sen. Pist. Il panattiére mio non aveva fior di pane, ma e' n' aveva il castaldo, e 'l lavoratore, e 'l pigionále.
Cr. 1. 7. 6. Nel predetto luogo, ec. far dimorare un guardiano, il qual si chiama castaldo.
Traduzioni

castaldo

mayordomo