castita

CASTITA.

continenza di libidine, e pura onestà. Lat. castitas, castimonia.
Tes. Br. 6. 31. La castità si è bella cosa, perocchè l' huomo si diletta in quello, che si conviene, e come, e quanto, e dove. E di sopra. Castità è temperamento in mangiare, e bere, e in altre dilettazion corporali.
Bocc. n. 17. 14. E oltre a questo, confortandole osservar la loro castità. E n. 85. 8. Dianora egli non è atto di savia, ne d' onesta donna, d' ascoltare alcuna ambasciata delle così fatte, ne di pattovire sotto alcuna condizione, con alcuno la sua castità.