cattivezza

CATTIVEZZA.

tristizia, malvagità, cattivita. Lat. improbitas, scelus.
Lib. dicer. Non è più da temere il biasimo di non seguir veritade, e di non esser valoroso, che di cattivezza, e di viltade.
Com. Purg. c. 18. Di questo vizio d' accidia vegnono, ec. imperseveranza, cattivezza, e dissoluzione.