cavaliere

(Reindirizzato da cavalieri)

cavaliere

Campanile che, specialmente nelle chiese gotiche si trova nel centro della chiesa.

cavaliere

(kava'ljɛre)
nome maschile
1. chi va a cavallo È il miglior cavaliere della scuderia.
2. guerriero medievale a cavallo i cavalieri della Tavola rotonda
nei poemi cavallereschi, l'eroe che soccorre donne e oppressi
3. chi accompagna una donna spec. ai balli Balla sempre con il solito cavaliere. fare da cavaliere
4. chi agisce con garbo e cortesia, spec. nei confronti delle donne È un vero cavaliere.
5. chi appartiene a un ordine cavalleresco o riceve un'onorificenza cavaliere di Malta
titolo conferito dallo stato per meriti in campo economico

CAVALIERE.

Soldato a cavallo. Lat. eques.
G. V. 9. 9. 1. Anzi che si partisse ebbe presso a dumila cavalieri oltramontani.
Dan. Inf. 22. Io vidi già cavalier muover campo, e cominciare stormo.
G. V. 6. 84. 1. Furono tremila cavalieri, tra Toscani, e Tedeschi [E per distinzione si nomavano dall' arme, ch' e' portavano]
G. V. 9. 119. 1. Mandò a loro soccorso, ec. 500. Cavalieri ad elmo. E cap. 206. 1. Ruberto di Brusco cavalier di scudo, fattosi Re degli Scotti, ec.
E dal nome della spezie della milizia, nella quale e' militavano.
G. V... V' andarono di Firenze 400. cavalieri di cavallate.
E per metaf.
Bocc. n. 20. 19. Io so che voi siete divenuto un pro cavaliere, poscia, ch' io non vi vidi. E n. 32. 15. Pensando, che cavaliere esser gli conveniva la notte.
¶ Per dignità di Cavaleria, lequali son di più maniere, di che vedi l' annotazioni sopra 'l Decamerone di quei del 73.
G. V. 9. 89. 3. Fecesi il detto Tribuno far cavaliere al Sindaco del popol di Roma, all' altar di San Pietro: e prima, per grandezza, si bagnò a Laterano nella conca del paragone, che v' è, ove si bagnò Gostantino Imperadore.
Bocc. n. 79. 34. La Contessa intende di farvi cavalier bagnato alle sue spese. Qui è in ischerzo.
Stor. pistol. Il magnifico Mess. Pandolfo Malatesta, in nome, e vicenda del popolo di Firenze, mi fece cavaliere armato, in su la porta de' Priori.
G. V. 9. 108. 2. Il qual Mess. Filippo vi venne con sette Conti, e con centoventi Cavalieri, tra banderési e di corredo. E lib. 9. 47. 3. Erano d' una compagnia, fatta di volontade, de' più pregiati donzelli di Firenze, e chiamavansi cavalieri della banda, portando tutti una insegna, il campo verde, con una banda rossa.
E, da questo titolo di degnità, si chiamano cavalieri tutti i gran personaggi, che vivono cavalerescamente, e da gentil' huomo, e talora s' estende infino a' Re. Lat. heros.
Bocc. n. 18. 30. Se Monsignor lo Re, il quale è giovane cavaliere, e tu se bellissima damigella, ec. E n. 5. 3. Quanto tra i cavalieri era d' ogni virtù il Marchese famoso, tanto tra le donne, ec.
Lib. mott. Era cavalier d' amore della Marchesa.
Tes. Br. 1. 40. Arsero tre Principi con tutti i lor cavalieri.
Dan. Inf. c. 15. Le donne, i cavalier, gli affanni, e gli agi.
Petr. canz. 11. Un cavalier, che Italia tutta onora.
E CAVALIERE diciamo una eminenza di terreno, fatta per iscoprir da lontano, e offendere.
E CAVALIERE dicono i cacciatori, quando veggon la lepre a covo, volendo dire, che chi ha cane in guinzaglio, s' accomodi a vantaggio a' luoghi più alti, perchè diciamo, Essere a cavaliere, l' essere a vantaggio, e al di sopra.
Traduzioni

cavaliere

рыцарь

cavaliere

jezdec, rytíř

cavaliere

kavaliro

cavaliere

caballero, jinete

cavaliere

savâr

cavaliere

cavallero, cavallero errante

cavaliere

süvari

cavaliere

jawaañ mard

cavaliere

Knight

cavaliere

骑士

cavaliere

Knight

cavaliere

فارس

cavaliere

Knight

cavaliere

騎士

cavaliere

騎士

cavaliere

อัศวิน

cavaliere

기사

cavaliere

[kavaˈljɛre] sm
a.rider, horseman (Mil) → cavalryman, trooper
b. (accompagnatore) → escort; (nel ballo) → partner; (gentiluomo) → gentleman
c. (titolo) (Storia) → knight
l'hanno fatto cavaliere del lavoro → he has been knighted for services to industry