cavelle

CAVELLE.

qualche cosa, voce usata bassamente, e in ischerzo. Lat. aliquid. Si come il Bocc. n. 93. 5.
Bocc. n. 93. 5. Io non so, pur testè mi diceva Nello, ch' io gli pareva tutto cambiato, potrebbe esser, ch' i' avessi nulla? Si potrestù aver cavelle, non che nulla: tu par mezzo morto. E n. 73. 6. Si bene, rispose Maso, si è cavelle.
In Toscana, dove questa voce è rimasa, si dice COVELLE.