ce

CEComunità Europea
CEConto Economico

ce

(tʃe)
pronome personale 1ª pers.pl. usato al posto di "ci" come compl. di termine davanti ai pronomi "lo", "la", "li", "le" e "ne"
a noi Ce lo disse in gran segreto. Restituiteceli subito!

ce


avverbio
nel luogo in cui si parla Non ce ne stanno più.

CE.

talora pronome del terzo caso, e del numero del più, vale, a noi. Lat. nobis.
Bocc. n. 76. 17. Tu non ce ne potresti far più.
Talora particella riempitiva, che va innanzi al pronome, sì come il CI dopo.
Bocc. n. 76. 4. E poscia ce 'l goderemo qui insieme col Domine: che tanto potrebbe dirsi, lo ci goderemo, ma, non, lo ce.
Talora è avverbio, e vale, in questo luogo. Lat. hic, ed è lo stesso appunto, che CI, ma, anche in questo, si pone avanti al pronome.
Bocc. Introd. n. 35. Se pure alcuni ce ne sono. E nov. 8. 8. Io ce la farò dipignere in maniera, ec. E nov. 24. 4. Là dove ce n' è una, ch' è molto corta.
Traduzioni

CE

ibi, illac, nos

CE

CE

CE

CE

CE

sigla =Caserta

ce

[tʃe] pron & avv
vedi ci