celato

CELATO.

add. Lat. occultus, celatus.
Bocc. 12. 18. Pregandolo, che questo tenesse celato. E n. 27. 2. Si era questo suo amor celato, che della sua maninconia niuno credeva ciò esser la cagione.
Passav. 151. Sopra tutte le cose attenda il confessoro di tener segreto, e celate le cose, ch' egli ode.
Petr. canz. 28. 8. Al celato amoroso mio pensiero.
In celato, celatamente.
Tav. Rit. E parlógli allora alquanto in celato.
Fr. Iac. da Cess. Comandò, che tutti mangiassero in palese, acciocchè le ricchezze non fossero altrui cagione di Lussuria, in celato.
Traduzioni