cerchio, e cerchia


Ricerche correlate a cerchio, e cerchia: balza, cicerchia

CERCHIO, e CERCHIA.

Quello, che cigne, circonda, e attornia qual si voglia cosa. L. circus.
Boc. g. 6. f. 8. Come ne' teatri veggiamo dalla lor sommità i gradi, infino all' infimo venire successivamente ordinati, sempre restrignendo 'l cerchio loro.
G. V. 8. 48. 6. E trovando le porte delle cerchie vecchie serrate [cioè della mura, che cingono, e cerchiano.]
Dan. Inf. c. 24. Nel primo cerchio, che l' Abisso cigne. E can. 18. Tutto di pietra, e di colore ferrígno, Come la cerchia, che dintorno il volge.
Bocc. introd. n. 30. Quasi in cerchio a seder postesi. E n. 76. 12. E, fatti star costoro in cerchio, disse [cioè in forma di cerchio]
E Far cerchio, circondare.
N. ant. 80. 2. Li cavalieri li fecero cerchio intorno.
E CERCHIO si dice propriamente quel legame di legno, o di ferro, che tiene insieme botti, o tini, o altri vasi di legno simili.
¶ E, in astratto, per la circonferenza di quella figura, contenuta da una sola linea, nel cui mezzo è un punto equidistante da tute le sue parti, la qual figura più propriamente chiamiamo CIRCOLO. Lat. circulus. Gr.
Dan. Par. 14. Dal centro al cerchio, e sì dal cerchio al centro, Muovesi l' acqua in un ritondo vaso.
Petr. canz. 17. 4. Già s' io trascorro il Ciel di cerchio in cerchio.
E da Cerchio CERCINE, che è un ravvolto di panni a foggia di Cerchio, usato da chi porta de' pesi in capo, per salvarlo dall' offesa del peso. Lat. cesticillus.