chiasso

chiasso

('kjas:o)
nome maschile
rumore forte, baccano Bambini, non fate chiasso!

CHIASSO.

viuzza stretta. Lat. angiportus.
G. V. 12. 17. 7. Volgendosi nel Garbo al chiasso, che parte le case de' Sacchetti.
M. V. 7. 47. E fatta la stima delle case vicine, infino al chiasso de' Baroncelli.
E perchè in queste viuzze strette, e per la picciolezza degli abitúri, e per la scomodità, e talora per la sporcizia delle strade, non vi abita se non gente vile, e abbietta, CHIASSO, detto assolutamente, lo pigliamo per BORDELLO. Lat. Lupanar, ganea.
Diciamo proverbialmente. Darla pe' chiassi, cioè dileguarsi, e 'l più nascosamente, che sia possibile.
E E' non c' è chiassi pe' mezzi, cioè. Quando una brigata tutta s' ingegna di fuggirsi nascosamente, o per vergona, o per paura.
E E' darebbe d' un chiasso ogni danaio. Cioè, E' non sa dove mettersi il viso, per la vergogna, e disiderrebbe ogni luogo, per nascondersi, per abbietto, ch' egli si fosse: tutti modi bassi.
Traduzioni

chiasso

Getöse, Lärm

chiasso

шум

chiasso

ghoughâ, hamhamé, hayâhu, ma'reké, sar-o-sedâ

chiasso

ruito, tumulto

chiasso

hałas

chiasso

gălăgie, vacarm, zgomot

chiasso

chachawizo

chiasso

[ˈkjasso] smdin, uproar
far chiasso → to make a din (fig) → to make a fuss (scalpore) → to cause a stir