chiavello

CHIAVELLO.

strumento di ferro, sottile, e acuto, con piccolo cappelletto, a guisa di fungo, dall' una dell' estremità, fatto per conficcare, e per poterlo ribadíre, non si tempera, e vale lo stesso, che, chiodo. Lat. clavus.
Cavalc. Specch. cr. Altri apparecchia la scala, altri i chiavelli, altri lo martello, ec. Su per le quali salgono i giustizieri co' chiavelli. E appresso. Il chiavello m' è stato chiave ad aprire, e vedere la larghezza della carità d' Iddio.
Cr. 9. 55. 3. Ma se 'l chiavello sarà intra 'l tuello, e l' unghia passato, sarà meno pericoloso.
Fra Guitt. Rim. E s' io tormento d' una parte forte, E voi dell' altra più stringe il chiavéllo.