cocolla

COCOLLA.

la vesta, che portano i monaci sopra l' altre. Lat. cucullus.
Caval. Med. cuor. Che eziandio, stando a mensa, tenevano lo cappuccio della cocólla sì chinato in su gli occhi, che niuna cosa altra poteva vedere, se non quello, che aveva innanzi.
Bocc. n. 21. In dosso messale la nera cocólla.
Passav. c. 140. Apparì il morto al Vescovo, mentre, che diceva la messa, per lui, in una cocólla candida, come neve.
Dan. Par. 9. Sempre col canto di que' fuochi pij, che di sei ali fannosi cocólla. E can. 21. Le mura, che soliéno esser badía, Fatte sono spelonche, e le cocólle, Sacca son piene di farina ria.