colmo

colmo

('kolmo)
aggettivo
figurato pieno fino all'orlo un piatto colmo di spaghetti avere il cuore colmo di gioia

colmo

('kolmo)
nome maschile
1. punto più elevato il colmo di un monte
2. figurato massimo livello essere al colmo della felicità
espressione di indignazione
3. eventualità considerata assurda, formulata sotto forma di barzelletta o gioco di parole a doppio senso Il colmo per un principe è dormire in un letto a castello.

COLMO.

sust. cima, e sommità. Lat. culmen, vertex.
Bocc. Introd. n. 47. Era il detto luogo sopra una picciola montagnetta, in sul colmo della quale era un palagio.
Dan. Inf. c. 2. Venimmo, e tenavámo il colmo, quando Ristemmo. E canz. 34. E sotto il cui colmo consunto, Fu l' huom, che visse, e nacque senza pecca.
¶ Per metaf. grandezza di stato, e prosperità. Lat. celsitas, prosperitas.
G. V. 8. 14. 1. E allora fu Genova, e 'l suo podere, nel maggior colmo, ch' ella fosse mai.

COLMO.

add. vale traboccante, pieno a soprabbondanza. Lat. redundans.
Fr. Giord. Salv. Sempre le misure di Dio son colme, e traboccanti.
Bocc. nov. 63. 4. D' aver le lor camere piene d' alberelli di lattovari, e d' unguenti colmi.
E Al colmo, posto avverbialmente, cioè a misura colma.
G. V. 12. 12. 1. La misura dello staio, ove si facea al colmo, si recò a raso.
E colmatúra la parte, che sopravanza al vaso.
Traduzioni

colmo

labriz, mâlâmâl, por, saršâr

colmo

complete, plen

colmo

en yüksek nokta, tepe

colmo

Ridge

colmo

ريدج

colmo

Ridge

colmo

Ridge

colmo

Ridge

colmo

1/a [ˈkolmo] agg colmo (di)full (of)

colmo

2 [ˈkolmo] sm (punto più alto) → summit, top (fig) il colmo della maleducazionethe height of bad manners
essere al colmo della disperazione → to be in the depths of despair
essere al colmo dell'ira → to be in a towering rage
e per colmo di sfortuna... → and to cap it all ...
è il colmo! → that beats everything!