compiagnere

COMPIAGNERE.

condolersi, lamentarsi, rammaricarsi. Lat. conqueri, deplorare, lamentari.
Tes. Br. 8. 6. Lo quintodecimo luogo è, quando 'l parlatore non si duole di suo male, anzi compiange della sciagura di suo amico, e di suoi parenti.
G. V. 7. 62. 2. Si compianse lo Re Carlo per lettere, e ambasciadori al Re di Francia.
Dan. Inf. c. 2. Donna è gentil nel Ciel, che si compiange. E rim. Ant. Mi compiagnevi in atto sì pietoso.
G. V. 10. 32. E già molti maggiorénti se n' erano compianti al Bavero. E lib. 11. 134. 1. E compiagnendoci insieme amaramente, sì del pericolo incorso al nostro Comune, e sì, ec.
N. ant. 62. 3. Io t' ho fatto veníre, per potermi compiagnere a te di tuo gran misfatto.