conestabole, e conestabile


Ricerche correlate a conestabole, e conestabile: siniscalco

CONESTABOLE, e CONESTABILE,

grado di comando in guerra, secondo l' uso della milizia di que' tempi, forse simile a quello, che noi diciamo capitano, o caporale. Lat. forse tribunus militum.
G. V. 9. 333. 1. Fece tagliar la testa a tre conestaboli, due Borgognoni, e uno Inglese. E cap. 190. Veggendo la detta battaglia per lo Capitano, e conestaboli, e insegna del Comun di Firenze. E cap. 277. I capitani, e conestabili furono li Siri di Basentíno, ec.
E Conestabili appo alcuni Principi, è supremo grado di milizia.
G. V. 7. 102. 2. Gianni d' Aricorte conestabile, e maliscalco dell' oste del Re di Francia.
Oggi gli diciamo, Contestabile.
Ar. Fur. Come a gran Contestabile a lui dato, La guardia fu del campo, e della piazza.