contado

CONTADO.

per contéa. vedi CONTEA.
Bocc. n. 29. 9. Noi vogliamo, che voi torniate a governare il vostro contado.

CONTADO.

campagna intorno alla città, nel qual si contengono i villaggi, e le posessioni. Lat. ager, rus.
Bocc. introd. n. 14. Abbandonarono la propria città, le proprie case, ec. E cercarono l' altrui, o almeno il lor contado. E n. 48. 5. L' anno di state, con questo suo figliuolo, sen' andava in contado ad una sua posessione.
¶ Per lo antico tenitorio. I Legisti lo dicono in lat. *comitatus.
M. V. lib. 1. 73. tit. Come i Fiorentini comperarono Prato, e recaronlo a' lor contado: e nel detto cap. Recò la terra, e contado a contado di Firenze.
Traduzioni

contado

peasantry

contado

campo, condado