continuanza. e continovanza

CONTINUANZA. e CONTINOVANZA.

continuazione.
Cr. 6. 7. 3. Avicenna dice, che la continuanza del mangiare l' anéto addebolisce la vista. E 5. 12. 4. E la loro continuanza è cagione di lunga febbre.
Com. Purg. 18. Nella prima contiene la continuanza del diciottesimo capitolo.
Buti. Nell' ultimo pone la continuanza del lor cammino.
Bocc. g. 1. f. 4. E perciò, infinattanto, o che elle, o per troppa continuvanza, non ci divenissero noiose, ec.