contumace

CONTUMACE.

caduto in contumacia. I legisti. Lat. contumax.
G. V. 11. 39. 2. Il quale avea bando di contumace della testa.
Passav. c. 264. Obbedienza contraria a superbia, che è ribellione, per la quale altri è contumace, e disubbidiente a' suo' maggiori.
¶ Per contumacia.
M. V. 3. 46. Onde per la contumace, e per la impotenza, poco appresso ne seguì la suggezione di quella terra.
Alb. cap. 24. Chi dilicatamente da fantilitade nudrica lo senno suo, poscia sentirae in lui contumace.
Traduzioni

contumace

contumaz, rebelde

contumace

contumace

contumace

[kontuˈmatʃe]
1. agg (Dir) rendersi contumaceto default, fail to appear in court
2. sm/f (Dir) → defaulter