contumacia

CONTUMACIA.

il disubbidire a giudici, o a' prelati, che si tira addosso pregiudicio. Lat. contumacia.
Bocc. nov. 57. 4. Vilmente fuggendo, per contumacia, in esilio vivere.
Dan. Purg. c. 3. Ver' è, che quale in contumacia muore Di Santa Chiesa, ancorchè al fin si penta, Star si convien da questa ripa in fuore.
Tes. Br. 7. 82. Di superbia viene orgoglio, e dispetto, e vantamento, ipocrisia, contenzione, e discordia, perdurabilità, e contumacia [cioè ostinazione] Lat. contumacia.
Traduzioni

contumacia

quarantine

contumacia

Abwesenheit

contumacia

contumacia

contumacia

absentia

contumacia

absentia

contumacia

Absentia

contumacia

absentia

contumacia

ερήμην

contumacia

[kontuˈmatʃa] sf (Dir) → default
processare qn in contumacia → to try sb in his (o her) absence
giudizio in contumacia → judgment by default