corsale, e corsare

CORSALE, e CORSARE.

ladron di mare. Lat. pirata. Gr.
Fior Vir. A. M. Un ladro, che imbolava in Mare, cioè uno corsale.
Bocc. n. 47. 14. Da' corsali gli era stato sopra la marina di Laiazzo tolto, e nov. 16. 5. Una galea di corsari sopravvenne. E nov. 20. 7. Egli, sanza pro, e in Pisa, e altrove, si dolse della malvagità de' Corsali.
In proverbio. Andar tra corsale, e corsale.
Tra corsale, e corsale non si guadagna, se non le barili vote. Che è lo stesso che quel che disse il Boc.
Boc. Tanto sa altri quanto altri.
E come quell' altro, che noi diciamo. Andar tra Baiante e Ferrante, che 'l Morg. disse
Morg. Tra furbo, e furbo sai non si camuffa. Lat. Bithus cum Bacchio, Cretensis cum Aegineta.