cortesia

cortesia

(korte'zia)
nome femminile
1. modo di fare gentile, buone maniere mancare di cortesia
2. gesto cortese Mi fai una cortesia?

CORTESIA.

disposizion d' animo a far benificio, e grazia, sanza alcun proprio comodo, e 'l benificio, e la grazia stessa. Lat. humanitas, benignitas, liberalitas, beneficium.
Com. Inf. c. 16. Larghezza, laquale egli appella qui cortesia, e donagione fatta, per cagion d' umanità, e dolcezza: ed è detta cortesìa, perocchè primamente fu fatta nelle Corti de' Principi.
Buti. E qui si dee notare, che cortesìa è, secondo che dice il filosofo nell' Etica, virtù reprimente l' avarizia, e temperante la prodigalità. E altrove. Cortesia è benigna inclinazion di carità, che l' huomo ha inverso il prossimo, per la quale l' huomo fa bene al suo prossimo.
Bocc. n. 8. 8. Fateci dipigner la cortesìa. E nov. 30. Avendo in cortesia tutte sue facultà spese. E nov. 93. 4. Cominciò a fare le più smisurate cortesíe, che mai facesse alcun' altro
Dan. Par. 7. O che Dio solo, per sua cortesía, Rimesso avesse. E Purg. 16. In sul paese, ch' Adice, e Po riga, Solea valore, e cortesía trovarsi.
Petr. Son. 58. Cortesia fe, ne la potea far poi. E Son. 61. Per somma, ed ineffabil cortesía.
Traduzioni

cortesia

вежливост, любезност, учтивост

cortesia

zdvořilost, laskavost

cortesia

adab, mehrabâni, nezâkat

cortesia

cortesia, gentilessa, politessa

cortesia

artighet, vänlighet

cortesia

jamala, upendezi, uradhi

cortesia

atf, baKHSHiSH, dard mañdi, eHsaan, faiz, înaayat, karam

cortesia

høflighed, venlighed

cortesia

kohteliaisuus, ystävällisyys

cortesia

dobrota, pristojnost

cortesia

丁寧, 親切

cortesia

정중함, 친절

cortesia

ความเมตตากรุณา, ความสุภาพอ่อนโยน

cortesia

sự tử tế, vẻ lịch sự

cortesia

好意, 有礼, 礼貌

cortesia

禮貌

cortesia

[korteˈzia] sf (qualità) → courtesy; (atto) → favour
fare una cortesia a qn → to do sb a favour
fammi una cortesia, spegni quella radio → would you please turn off that radio
per cortesia, dov'è...? → excuse me, please, where is ...?