cotale

COTALE.

sust. per lo membro virile dell' huomo. Lat. penis, membrum virile.
Lib. motti. Trassen da un lato a pisciare: ella lo fe pigliare, e voleva fargli legare il suo cotale.
Bocc. nov. 83. 10. Io odo fare alle femmine un sì gran romore, bench' ell' abbiano buon cotal grande, donde farlo, ch' io credo s' io avessi quel dolore, ch' io mi morrei prima, ch' io partorissi, Detto per ischerzo, e significa la natura delle donne.
E generalmente diciamo COTALE a tutte le cose, ma in modo basso.

COTALE.

nome relativo, vedi TALE. Lat. talis, huiusmodi.
Bocc. introd. n. 8. Seco quella cotale infermità nel toccator trasportare. E g. 3. f. 5. E perciò tale qual tu l' hai, cotale la dì.
Dan. Inf. c. 2. Com' io dopo cotai parole fatte. E can. 5. Cotali uscir della schiera, ov' è Dido.
Petr. canz. 40. 6. Ma e' ragiona dentro in cotal modo. E cap. 3. Cotale ha questa malizia rimedio.
G. V. 7. 13. 2. Per una cotal mezzanità, e per contentare il popolo, elesson due cavalieri.

COTALE.

avverbio, vale così, talmente. Lat. sic.
Bocc. n. 13. 1. Ne per ciò (quantunque cotal mezzo di nascosto si dicesse) la donna riputata sciocca. E nov. 76. 4. Calandrino gl' invitò a cena cotale alla trista.
¶ Per similmente. Lat. itidem, eodem modo.
Dan. Inf. c. 12. Vid' io lo Minotauro far cotale.
¶ In vece di In un certo modo.
Bocc. n. 72. 5. Ed ella cotal salvatichetta, ec. andava pure oltre in contegno. E n. 20. 13. La donna rivolta a lui, un cotal pocolin sorridendo, disse.
Introd. alle vir. Era vestita d' umile vestimento, e stava tutta cotale crucciata.
Traduzioni

cotale

каквато, каквото, какъвто, подобен, същ, същи, тази, такава, такова, такъв, това, тоз

cotale

tel, telle